Idee per ottimizzare una stanza con soffitto spiovente | Il Marito in Affitto

Idee per ottimizzare una stanza con soffitto spiovente

Una mansarda spiovente, un bagno o una camera da letto con soffitto obliquo possono rivelarsi vere e proprie sfide a funzionalità e design. Arredare con gusto senza rinunciare allo spazio non è un processo immediato, ma con la giusta ispirazione può trasformarsi in una sfida creativa e soddisfacente.

Come arredare una mansarda

La prima cosa da tenere in considerazione quando si progetta l’arredamento di una stanza sottotetto è il soffitto spiovente, valutando le altezze che offre e la tipologia di materiali impiegati.

Avere a che fare con una controsoffittatura in cartongesso, ad esempio, ci suggerirà soluzioni diverse rispetto a un soffitto con travi a vista.

Se il consiglio generale è quello di scegliere colori chiari adatti ad ampliare otticamente gli spazi, la massima attenzione va dedicata alla progettazione delle soluzioni che andranno a trarre il massimo dalla parte più bassa della stanza.

Dividere gli spazi

Per massimizzare la luminosità di una stanza con soffitto spiovente è consigliabile valutare l’opportunità di dividere gli ambienti con divisori leggeri che non sottraggano troppa luce e non comprimano lo spazio. Via libera quindi a muretti bassi in cartongesso, cadute tessili, pareti mobili traforate o vetrate di gusto industriale.

Sfruttare gli spazi più bassi

Per avere più spazio è possibile ottimizzare la parte più bassa del tetto per realizzare comode pareti-contenitore. In quest’ottica è possibile creare armadi e spaziose scarpiere, librerie con mensole e scaffali chiusi, pareti attrezzate o ripiani da riempire con pratici box assemblabili per riporre gli oggetti più diversi.

La parte più bassa di un tetto spiovente, però, non è soltanto una possibilità di riordino: puoi anche decidere di sfruttare la parete meno estesa per appoggiare la testata del letto, per posizionare un divano o una poltrona o per ricavare un intimo angolo relax.

Illuminazione mansarda: luci per stanze spioventi

La volontà di sfruttare la parte più alta e vivibile dell’ambiente ci porterà quasi automaticamente a scartare lampadari pendenti e le classiche luci da terra, che rischierebbero di restare “schiacciate” in uno spazio troppo angusto. Il modo migliore per illuminare una stanza spiovente sarà esaltare i punti luce naturali evitando di soffocarli con tende spesse o mobilio e rafforzarli con l’applicazione di pratiche lampade a muro regolabili, faretti incastonati o altri punti luce.

Mobili su misura

Se hai la necessità o il desiderio di collocare una cucina o un bagno in una stanza dal tetto spiovente, non sottovalutare l’opportunità di coinvolgere un muratore o un falegname per realizzare strutture e complementi su misura capaci di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione e dare un tocco di personalità in più al tuo ambiente.

Vuoi contattare un professionista? Trova il tuo alleato ideale tra i Mariti in Affitto più vicini a te cliccando qui.

No Comments

Post A Comment